Vendemmia 2017: ancora in crescita il trend del vino biologico

Ancora in crescita il trend del vino biologico italiano, lo comunica la coldiretti in una nota sulla vendemmia bio 2017.
«In controtendenza al crollo generale della produzione di vino in Italia, tiene solo quello biologico, grazie all’aumento esplosivo del 23,8% delle vigne “al naturale” nel 2016. Si tratta di un altro capitolo della decisa svolta qualitativa che ha permesso all’Italia di cogliere le nuove opportunità che vengono dal mercato e di conquistare i vertici mondiali».

ll vino bio infatti ha visto una crescita esponenziale nelle vendite: +34% nel corso di 12 mesi, pari a un reddito di 275 milioni di euro. Il mercato interno, considerando tutti i canali, vale il 30% del totale.
Anche le esportazioni sono cresciute del 40%, raggiungendo i 192 milioni.
L’export di vino biologico italiano pesa per il 3,4% sul totale dell’export del settore, ma il trend è in continuo aumento grazie anche ad una forte propensione all’esportazione delle aziende bio (il 79% vende all’estero), che rappresenta il 70% del fatturato. Per quanto riguarda i principali mercati di sbocco, l’Ue rappresenta la principale destinazione, seguita dagli Stati Uniti.

Oggi l’Italia è prima al mondo per incidenza delle vigne biologiche sul totale, grazie ai suoi 103mila ettari coltivati bio.
La crescita esponenziale dei produttori ha messo un freno quindi al calo drastico della produzione vinicola registrata nella vendemmia 2017.

Informazioni e preventivi

Per qualsiasi informazione o approfondimento vi invitiamo a contattarci all'indirizzo email lettera@qcsrl.it o chiamando direttamente il numero +39 0577 327234.

Scrivici